FRESH.

8.7.06

Worthabrowse | Cindia

Proprio nell'ultimo post parlavo di giornalismo mediocre, indecente. Questo non vuol'essere un blog di sfogo e lamentele, rileggendo gli ultimi interventi mi sono reso conto che è assai facile cadere nell'indole tipicamente italiana: zero proposte e un lamento perpetuo. Quindi eccomi qui a consigliare a chi legge un bel libro. Anzi, un gran libro. Gran libro perchè, con ottime probabilità, verrà guardato dai nostri figli con rispetto. Verrà guardato come uno di quei rari lavori di un uomo che sa essere equilibrato ma non politically correct, obiettivo ma non cinico, preciso ma non maniacale, dannatamente utile. Oltre alla "bella scrittura", che possiede e che magari si cercherebbe di più in un romanzo, questo saggio presenta un quadro autentico dell'Asia attuale e di come questi tre miliardi e mezzo di persone cambierà il volto del pianeta nei prossimi anni. Dico autentico pur non essendo mai stato in Cina. Sono stato in Giappone ma a parte questo sono convinto che la sua "versione dei fatti" sia in assoluto quella con più corrispondenze con la realtà delle cose. E' giornalismo puro e mi rincuora sapere che l'autore di questo ottimo lavoro sia stato premiato con qualcosa che somiglia molto al famigerato Pulitzer: il Premio Luigi Barzini all'inviato speciale. Perchè questo inviato si, è speciale. In Cina ci vive da anni. Non va li 15 giorni e poi torna a casa, scrive un libro e va in giro con l'aria di chi ha la Verità in tasca. Mi auguro che i colleghi lo prendano a modello e che i lettori utilizzino saggiamente per compiere opere concrete, piccole rivoluzioni nelle loro piccole vite. Diffidate della seconda e terza di copertina, riduttive. Diffidate da chi lo presenta, sminuendolo e portandolo al livello dei soliti sensazionalismi televisivi, dicendo "Il futuro sarà dominato dalla Cina etc.etc.". Per fortuna non è solo questo. Altrimenti non sarebbe Worthabrowse, no? Vale una sfogliata. Vale un'attenta lettura, altrochè. E' bello quando una casa editrice, la Mondadori in questo caso, diventa talmente grande da essere ingovernabile. Lo stesso editore pubblica l'ultima fatica del macinamiliardi Dan Brown, una raccolta di barzellette su Totti e questo gioiello di giornalismo. Bah. Evviva il consumo critico, a questo punto.
Vi sto parlando de "L'impero di Cindia", di Federico Rampini. (Mondadori - Strade Blu)
Un consiglio, leggete prima l'ultimo capitolo. E' un breve quadro di storia dell'Asia che, purtroppo, non troverete mai in nessun libro di storia europeo. Oltre ad avere meglio chiara in testa la storia di questo continente vi permetterà di capire le ragioni per cui oggi sta accadendo ciò che conosciamo benissimo.
Costa più o meno come la raccolta di barzellette su Totti o il nuovo "bla bla bla templari bla bla bla qualcosa su Da Vinci".
Buona lettura e buone scelte di vita a tutti.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home